CIRCOLARE N° 5 DEL 18 – 2 – 2015

Oggetto: aggiornamento sulle fatture elettroniche alla Pubblica Amministrazione

Facendo seguito alle nostre precedenti circolari in materia di fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione (7, 11 e 15 del 2014) Vi informiamo di una modifica,assai rilevante, relativamente alla tempistica per la sua adozione obbligatoria.

Nelle circolare 7⁄2014, sulla base della normativa allora vigente, avevamo riportato che l’adozione generalizzata ed obbligatoria della fattura elettronica nei confronti della generalità delle Pubbliche Amministrazioni sarebbe entrata in vigore il 6 giugno 2015.

La normativa è ora mutata. I contribuenti che emettono fattura nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni saranno obbligati ad utilizzare le fatture elettroniche a far data dal 31 marzo 2015 pena il mancato pagamento delle medesime da parte dell’Amministrazione destinataria.

Infine si comunica che, sebbene non espressamente previsto e quindi non obbligatorio, è assolutamente opportuno che la numerazione delle fatture elettroniche segua una propria serie, distintamente dalle altre fatture, ad esempio mediante l’utilizzo di un prefisso o di un suffisso (ad esempio 1⁄E oppure 1⁄PA). Tale modalità di numerazione è necessaria al fine di semplificare la conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche. Infatti, dato che la conservazione sostitutiva è obbligatoria soltanto per le fatture elettroniche, se viene adottata una numerazione distinta dalle altre fatture, l’adempimento della conservazione sostitutiva sarà limitato a quella sola serie di fatture attive. Qualora invece si adotti un’unica numerazione e quindi le fatture elettroniche siano inframmezzate a tutte le altre, la conservazione sostitutiva dovrà essere adottata obbligatoriamente per tutte le fatture.

******

Lo studio è a disposizione per qualsiasi chiarimento

******





HOME