CIRCOLARE N° 18 DEL 17 – 12 – 2015

Oggetto: misure di sostegno alle imprese per la valorizzazione del marchi (MARCHI+2) e dei disegni e modelli (DISEGNI+3)

Con provvedimenti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale il Ministero dello Sviluppo economico – Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione ha emanato i bandi per l’assegnazione di Euro 7,5 milioni di sostegni alle micro, piccole e medie imprese per agevolarle nella tutela dei propri marchi , disegni e modelli.

* * * * * * *

MARCHI+2

Il bando si articola in due misure:

Misura A): agevolazioni per favorire la registrazioni di marchi comunitari presso l’UAMI (Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno) attraverso l’acquisto di servizi specialistici

Misura B): agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso l’OMP (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare le imprese che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

Tipologia ed entità delle spese ammissibili

Possono chiedere l’agevolazione le imprese che, oltre ad aver soddisfatto i requisiti di cui al punto precedente, abbiano effettuato almeno una delle seguenti attività:

Le spese ammissibili sono quelle sostenute per:

Tutte le suddette spese per essere ammissibili all’agevolazione devono essere state sostenute a decorrere dal 1° febbraio 2015 e fino alla data di presentazione della domanda di agevolazione.

La misura massima dell’agevolazione concedibile può variare da un minimo di Euro 6.000 ad un massimo di Euro 8.000

Le domande possono essere presentate a partire dal 1° febbraio 2016 sulla base di apposito modulo.

* * * * * *

DISEGNI+3

Il bando in esame prevede la concessione di un contributo in conto capitale nella misura massima dell’80% delle spese ammissibili.

Le agevolazioni sono finalizzate all’acquisto di servizi specialistici esterni per favorire:

Per la fase 1 sono ammissibili le spese sostenute per:

Per la fase 2 sono ammissibili le spese sostenute per:

Gli importi massimi dell’agevolazione sono:

Qualora un’impresa presenti più domande per modelli o disegni differenti, l’importo massimo dell’agevolazione non potrà comunque eccedere Euro 120.000 per impresa.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare le imprese che alla data di presentazione della domanda siano in possesso dei seguenti requisiti:

Oggetto dell’agevolazione

Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato alla valorizzazione di un disegno⁄modello, singolo o multiplo, così come definito dall’art. 31 del Codice della proprietà industriale (D. Lgs. 30⁄2005).

Il progetto deve essere concluso entro 9 mesi dalla notifica del provvedimento di concessione dell’agevolazione.

Le domande possono essere presentate a partire dal 2 marzo 2016 sulla base di apposito modulo.

******

Lo studio è a disposizione per qualsiasi chiarimento

******





HOME