CIRCOLARE N° 1 DEL 2 – 2 – 2016

Oggetto: Regione Liguria – agevolazioni per le imprese

Nella presente circolare illustriamo alcune forme di agevolazione⁄aiuto previste dalla Regione Liguria i cui bandi sono già in essere.

1) Artigiani – credito agevolato e garantito

Con delibera del 23⁄12⁄15 la Regione ha approvato il bando per la concessione di un contributo in conto interessi e per la riduzione del costo della garanzia Confidi a favore delle imprese artigiane della Liguria.

Soggetti beneficiari

Finanziamenti ammissibili

I finanziamenti per i quali le imprese possono presentare la domanda sono quelli destinati a:

Alcune attività sono escluse dall’agevolazione. In via generale si tratta di attività connesse con l’agricoltura, l’allevamento, la piscicoltura, il trasporto merci su strada, le industrie alimentari e delle bevande.

2) Ingegneria finanziaria

Con delibera del 14⁄12⁄15 è stato costituito il Fondo Tranched Cover Liguria che sostiene l’accesso al credito delle piccole e medie imprese liguri attraverso la fornitura delle garanzie.

Finanziamenti ammissibili

Sono ammissibili i finanziamenti chirografari richiesti per:

l’importo del finanziamento deve essere compreso tra Euro 25 mila ed un milione e deve avere durata compresa tra 18 e 60 mesi

3) Prevenzione rischi alluvionali

Con delibera del 29⁄12⁄15 è stato approvato il secondo bando per la dotazione di sistemi di auto protezione in caso di calamità.

Soggetti destinatari

Micro, piccole e medie imprese relativamente a unità locali ubicate il Liguria

Sono escluse le imprese attive nella produzione primaria di prodotti agricoli, nel settore della pesca e dell’acquacoltura nonché quelle in stato di liquidazione o sottoposte a procedure concorsuali

Forma dell’agevolazione

Si tratta di un contributo a fondo perduto oscillante tra il 50% e l’80% dell’investimento ammissibile.

Investimenti ammissibili

L’importo dell’investimento deve essere compreso tra Euro 2.00 e 40.000 e deve essere relativo ad interventi anche già iniziati (non prima del 1⁄12⁄2014) purché non ancora conclusi ovvero ad investimenti ancora da avviare.

In linea di prima approssimazione sono ammissibili i seguenti investimenti:

4) Fondo capitale di rischio

Con delibera del 30⁄11⁄15 è stato fissato al 1° agosto 2016 il termine finale per la chiusura del bando Fondo Capitale di Rischio già approvato con delibera del 5⁄8⁄13.

Scopo del fondo è contribuire al miglioramento dell’efficienza del mercato dei capitali e segnatamente favorire lo sviluppo del mercato del capitale di rischio per le operazioni di start up capitale e di expansion capital nelle piccole e medie imprese operanti sul territorio della Regione Liguria mediante il coinvestimento diretto, insieme a terzi investitori privati che siano indipendenti rispetto alle imprese.

******

Lo studio è a disposizione per qualsiasi chiarimento

******





HOME