CIRCOLARE N° 6 DEL 5 – 7 – 2018

Oggetto: agevolazioni alle imprese della Liguria

La Regione Liguria ha emanato alcuni bandi contenenti misure agevolative per le imprese. In sintesi:

Bando botteghe ubicate nell’entroterra – scadenza 31⁄7⁄2018

Il bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto alla piccole imprese commerciali aventi sede nei seguenti Comuni non costieri della Liguria;

Provincia di Genova:

Bargagli, Borzonasca, Campoligure, Castigione Chiavarese, Coreglia Ligure, Crocefieschi, Davagna, Fascia, Favale di Malvaro, Fontanigorda, Gorreto, Isola del Cantone, Lorsica, Lumarzo, Masone, Mele, Mezzanego, Montebruno, Montoggio, NĂ©, Neirone, Orero, Propata, Rezzoaglio, Rondanina, Rossiglione, Rovegno, San Colombano Certenoli, Santo Stefano d’Aveto, Tiglieto, Torriglia, Tribogna, Valbrevenna, Vobbia,

Provincia di La Spezia

Beverino, Borghetto Vara, Brugnato, Calice al Carnoviglio, Carro, Carrodano, Maissana, Pignone, Riccò del Golfo, Rocchetta Vara, Sesta Godano, Varese Ligure, Zignago,

Provincia di Savona

Arnasco, Balestrino, Bardineto, Bormida, Calice Ligure, Calizzano, Casanova Lerrone, Castelbianco, Castelvecchio di R.B., Dego, Erli, Giustenice, Giusvalla, Magliolo, Mallare, Massimino, Mioglia, Murialdo, Nasino, Onzo, Orco Foglino, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Plodio, Pontinvrea, Rialto, Roccavignale, Sassello. Stella, Stellanello, Testico, Urbe, Vendone, Vezzi Portio, Zuccarello,

Provincia di Imperia

Airole, Apricale, Acquila d’Arroscia, Armo, Aurigo, Baiardo, Borghetto d’Arroscia, Borgomaro, Caravonica, Carpasio, Castelvittorio, Ceriana, Cesio, Chiusanico, Chiusavecchia, Civezza, Cosio d’Arroscia, Diano Aretino, Isolabona, Lucinasco, Mendatica, Molini di Triora, Montalto Ligure, Montegrosso Pian di Latte, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pietrabruna, Pieve di Teco, Pigna, Pompeiana, Pornassio, Prelà, Ranzo, Rezzo, Rocchetta Nervina, Seborga, Soldano, Terzorio, Triora, Vasia, Vessalico, Villa Faraldi.

Possono richiedere i contributi le piccole imprese commerciali che esercitano le seguenti attività:

Le suddette imprese, al momento della presentazione della domanda, devono soddisfare tutti i seguenti requisiti:

Gli investimenti ammissibili sono:

Il pagamento dovrà avvenire mediante pagamento tracciabile.

Non sono ammissibili i seguenti investimenti:

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto, per investimenti d’importo non inferiore ad Euro 5.000 e gli investimenti ammissibili non possono superare la soglia di Euro 20.000 anche se effettuati all’interno di investimenti d’importo complessivo superiore.

Il contributo è pari al 40% dell’investimento ammissibile con le seguenti maggiorazioni particolari:

Alla domanda deve essere obbligatoriamente allegata la seguenti documentazione:

Incentivi per le assunzioni da parte delle imprese turistiche – scadenza 31⁄5⁄2019

Il bando ha lo scopo di sostenere lo sviluppo del settore turistico nel territorio regionale attraverso l’incremento e la migliore qualificazione dei lavoratori coinvolti, privilegiando forme di sostegno alle imprese che assumono a tempo indeterminato o comunque di rapporti di lavoro a carattere stagionale di durata pari o superiore a 8 mesi.

Beneficiari sono le micro, piccole, medie e grandi imprese del settore turistico costituite in forma di ditta individuale cooperative e loro consorzi la sui attività sia identificata dai seguenti codici ATECO:

55.10.00 alberghi

55.20.10 villaggi turistici

55.20.20 ostelli della gioventù

55.20.30 rifugi di montagna

55.20.40 colonie marine e montane

55.20.51 affittacamere per bervi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence

55.20.52 attività di alloggio connesse alle aziende agricole

55.30.00 aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulottes

55.90.10 gestione di vagoni letto

55.90.20 alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero

93.29.20 gestione di stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali

Le imprese richiedenti il contributo devono attestare la regolarità ed il soddisfacimento di tutti i seguenti requisiti:

Sono ammesse all’agevolazioni le nuove assunzioni effettuate a partire dal 1° gennaio 2018 in base ad una delle seguenti tipologie contrattuali:

L’incentivo potrà essere concesso anche a seguito di proroga di un contratto di lavoro inizialmente di durata inferiore a 8 mesi purché la durata complessiva dei due contratti sia pari o superiore a 8 mesi e purché il primo contratto decorra dal 1° gennaio 2018 o successivamente.

Parimenti sarà agevolabile la trasformazione di un contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato.

Non sono ammesse all’agevolazione le seguenti tipologie contrattuali:

I lavoratori per i quali si chiede l’incentivo non devono aver svolto attività lavorativa a tempo indeterminato nei 24 mesi precedenti l’assunzione nell’impresa richiedente ed in imprese “collegate” con la medesima.

Fondo di garanzia a favore di Associazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche – scadenza 15⁄3⁄2019

Si tratta di un Fondo di garanzia a supporto di finanziamenti concessi dalla Banche convenzionate per la realizzazione di interventi di riqualificazione degli impianti e delle strutture sportive.

Beneficiari possono essere le Associazioni Sportive Dilettantistiche e le Società Sportive Dilettantistiche di micro, piccola e media dimensione che svolgono attività economica. A pena di inammissibilità devono essere soddisfatti tutti i seguenti requisiti:

Gli investimenti devono essere realizzati in Liguria.

Sono ammissibili all’agevolazione gli investimenti avviati successivamente alla presentazione della domanda, l’importo dell’investimento deve essere di almeno Euro 40.000 ed il finanziamento concedibile sarà al massimo di Euro 400.000. Gli investimenti devono essere realizzati entro 12 mesi dal Provvedimento di ammissione ai benefici del Fondo, possono essere concessi ulteriori 6 mesi di proroga su richiesta adeguatamente motivata. Entro 60 giorni dall’ultimazione dell’investimento dovrà essere presentata la rendicontazione.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa che siano funzionali all’attività sportiva:

Per tutte le spese è sempre escluso l’ammontare dell’IVA e sono ammessi solamente i titoli di spesa d’importo almeno pari a 500 Euro.

Non sono ammissibili le seguenti tipologie di spese:

I pagamenti non possono essere effettuati in contanti.

L’agevolazione consiste nell’ammissione ai benefici del Fondo di Garanzia che fornisce una copertura dell’80% del finanziamento concesso da una delle Banche convenzionate.

Fondo strategico: Finanziamenti per il sostegno e lo sviluppo delle attività delle Cooperative sociali e dei loro Consorzi – scadenza 19⁄4⁄2019

Possono accedere all’agevolazione le Cooperative Sociali di tipo A e B ed i loro consorzi che, al momento della domanda, soddisfino tutti i seguenti requisiti:

Sono escluse le seguenti:

Gli interventi per i quali si richiede il sussidio devono riguardare strutture operative ubicate sul territorio della Regione Liguria. Gli investimenti devono riguardare le attività previste dallo Statuto che siano svolte nel territorio ligure e che ricadano nella tipologia per la quale la Cooperativa è iscritta nel Registro regionale. Il finanziamento potrà essere concesso per investimenti non inferiori ad Euro 10.000 e non superiori ad Euro 50.000 ed i singoli titoli di spesa non dovranno essere inferiori a Euro 500, e coprirà fino all’80% dell’investimento che dovrà essere avviato successivamente alla presentazione della domanda di finanziamento ed ultimato entro 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione.

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

Sono escluse le seguenti tipologie di spesa:

******

Lo studio è a disposizione per qualsiasi chiarimento

******





HOME